[profile_picture]

riflettiamo oggi per ripartire domani: le frodi sportive

Share on linkedin
Share on twitter
Share on facebook

Se l’evoluzione del D.lgs. 231 nel 2019 ha preso le mosse dalla riforma introdotta dalla Legge di conversione del Decreto conosciuto come Spazzacorrotti, la stessa è continuata con un’altra importante novità di soli pochi mesi dopo: il 16 maggio 2019 è stata pubblicata la L. 39/2019 che ha introdotto l’art. 25 quaterdecies nel D.lgs. 231, dunque una nuova categoria di reati presupposto dedicata alla “Frode in competizioni sportive ed esercizio abusivo di attività di giuoco o scommesse“.

La L. 39/2019 ha avuto e sta avendo, ancora oggi a distanza di quasi un anno, un impatto senz’altro rilevante: l’esigenza del Legislatore di introdurre una categoria di reati presupposto ad hoc evidenzia il carattere innovativo della fattispecie introdotta.

Le frodi in competizioni sportive e l’esercizio abusivo di gioco esistevano già nel nostro ordinamento giuridico ed erano fattispecie disciplinate dagli artt. 1 e 4 della L. 401/1989. Con la L. 39/2019 si è deciso di andare oltre la responsabilità della persona fisica prevedendo l’imputabilità alla persona giuridica ex D.lgs. 231/2001, con uno schema punitivo a “maglie” piuttosto ampie sia dal punto di vista della pluralità delle condotte incriminati sia da un punto di vista dei soggetti individuati come possibili autori degli illeciti.

La ratio della Riforma 231 è ancora una volta quella di responsabilizzare sempre più le persone giuridiche, nel cui interesse o a vantaggio delle quali vengono commessi tali reati, nell’ottica di rendere quanto più chiara e tangibile la portata dell’impegno che ciascuna di esse può spiegare nella prevenzione del rischio da reato e nella diffusione della cultura d’impresa.

Sei interessato a questo articolo?

Continua a leggerlo e ad approfondire il tema delle frodi sportive

Vuoi saperne di più sulla compliance?

Nell’area riservata trovi tanti vantaggi esclusivi
Chiara Morresi

Chiara Morresi

Chiara Morresi, avvocato del Foro di Macerata, consulente in tema di Governance, Risk Management e Compliance, con una spiccata propensione all’interdisciplinarietà. Cura la progettazione, l’implementazione e l’aggiornamento di sistemi di controllo interno in materia di Responsabilità Amministrativa degli Enti, Anticorruzione e Protezione dei dati personali (GDPR). È Professional presso PK Consulting S.r.l. e presso Probitas S.r.l. ed autrice di articoli a commento delle novità introdotte in materia di prevenzione del rischio da reato.

Iscriviti a Portale 231

Il portale di riferimento della compliance in Italia

Agevolazioni Apprendistato

Continuano le agevolazioni fiscali per il contratto di apprendistato, per chi assume e per chi viene assunto. Con il persistere della pandemia, anche il 2021

Leggi di più »

Iscriviti alla Newsletter

Aprile: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Articoli correlati

News

Agevolazioni Apprendistato

Continuano le agevolazioni fiscali per il contratto di apprendistato, per chi assume e per chi viene assunto. Con il persistere della pandemia, anche il 2021

Leggi di più »

Mettiti alla prova!
Quanto ne sai
di compliance?

Fai il test per scoprirlo subito

Torna su